VI COMUNICO CHE PENSO

Corso di formazione sulla tecnica della CFA Comunicazione facilitata alfabetica - Tecnica Alternativa del Linguaggio®

 

 

Premessa: La CFA è una tecnica di Comunicazione Alternativa Aumentativa. Non è un trattamento riabilitativo o sanitario ma, consentendo a chi ne fa uso di manifestare il proprio pensiero ed esprimere i propri vissuti, ha evidenti ricadute positive sul suo stato generale di benessere, in quanto permette una maggiore e più gratificante interazione con le altre persone. Per questo motivo è importante che la tecnica venga utilizzata in più ambiti e contesti possibili. Se in momenti formali, quali la scuola e l’università, è più opportuno che ci sia un facilitatore professionista, in ambito domestico e di vita quotidiana è importante che siano in primis i familiari di riferimento a facilitare la persona “diversamente comunicante”. Questo per poter permettere al proprio caro di esprimere opinioni, bisogni e in generale i propri pensieri in qualunque situazione e momento della giornata.   

A chi è rivolto: Questo corso è rivolto a tutti i familiari e amici di persone che comunicano (o potrebbero comunicare) attraverso la CFA. Non permette di acquisire l’abilitazione professionale all’utilizzo della tecnica. È un corso pensato per facilitare l’utilizzo della tecnica nelle normali interazioni di vita quotidiana.

Obiettivi del corso: Saranno fornite le conoscenze teoriche e le competenze pratiche per comunicare con il proprio caro attraverso la CFA.  Poiché ogni persona è diversa, i singoli materiali informativi e il percorso di apprendimento all’utilizzo della tecnica saranno personalizzati e calibrati sui bisogni della persona. Il materiale didattico per i Corsi di Formazione Professionale saranno comunque messi a completa disposizione di tutti gli iscritti al Corso per Familiari.

Svolgimento: Gli iscritti avranno accesso a materiale informativo/educativo circa le specifiche disabilità del proprio caro (ad esempio difficoltà di iniziazione del movimento, problemi di concentrazione, ecc.) e corrispondenti modalità di utilizzo della tecnica.

Nella prima fase on-line i partecipanti potranno scaricare le dispense dei moduli ed eventualmente visionare e scaricare, su richiesta, se lo desiderano, anche i materiali dei moduli del corso per Facilitatori professionali. Non sono tenuti a fare la prova finale dei moduli cui sono iscritti ma – sempre che lo desiderino per autotestare le proprie conoscenze – possono richiedere di effettuarla.

Ogni modulo ha una data di inizio e una di conclusione. Tra queste due date il modulo è attivo, il che significa che collegandosi al sito della Scuola e facendo il login si possono scaricare i materiali e partecipare alle discussioni nel forum. La partecipazione al forum è l’aspetto più importante della parte on-line, perché consente di interagire col docente e con gli altri partecipanti, di chiarire dubbi e condividere problemi e soluzioni.  È quindi fondamentale che all’inizio del primo modulo ciascuno dei partecipanti si presenti e scriva perché ha scelto di avvicinarsi alla CFA e successivamente, nel forum di ogni modulo, provi a dire a cosa gli possono servire le informazioni ricevute. Nella discussione è facile che emergano spunti utili per affrontare le battaglie quotidiane che ciascun familiare deve affrontare per veder riconosciuta la pari dignità del/della proprio/a caro/a.

In un secondo momento seguiranno una serie di incontri in presenza in cui utilizzare la tecnica, attraverso una serie di passaggi e fasi successive, con la guida e supervisione di un facilitatore esperto. Questi incontri verranno fatti sia nel centro dell’Associazione VI COMUNICO CHE PENSO più vicino alla famiglia, sia a domicilio.

© 2018 Comunicazione Facilitata Formazione • Designed and Powered by MareHost